La tenuta si estende sul versante nord di Montalcino per 400 ettari, 13 dei quali coltivati a vigneto.

Al centro si erge il Castello, costruito nel XIII secolo dalla famiglia Altesi, e completato nel 1441 dalla famiglia Tricerchi. Esso costituì un importante baluardo per i pellegrini che lungo la via francigena si recavano a Roma. Numerosi motivi decorativi e strutturali sono attribuiti a Baldassarre Peruzzi.

Il Castello fu occupato dagli spagnoli nel XVI secolo, che lo eressero a loro roccaforte.

Ritornato alla famiglia Tricerchi, di nuovo servì a dare rifugio e protezione a coloro che si recavano in pellegrinaggio presso la Santa Sede.

Nel XVI secolo la cappella gentilizia, originariamente sita all’interno delle mura fortificate (come è testimonianza anche dalla torre campanaria) fu spostata alla fine dell’antistante vialetto, e dedicata alla Vergine del Velo. Un frammento del Velo, certificato da Bolla pontificia, è ancora custodito nella Chiesa.

Con d.m. 1982, Castello Altesi è stato dichiarato facente parte del patrimonio storico – artistico italiano.